Festival della Valle d’Itria

Il 27 agosto 1975 il Maestro aveva inaugurato la prima edizione del Festival con l’edizione francese dell’Orfeo ed Euridice di Gluck, ma fu con l’arrivo di Celletti alla Direzione artistica, nel 1980, che vennero concepite e portate a termine le imprese più importanti: I Capuleti e i Montecchi di Bellini, il Fra Diavolo di Auber, Il barbiere di Siviglia di Rossini messo a confronto con quello di Paisiello, la Marta di von Flotow, l’Adelaide di Borgogna di Rossini, la versione di Parigi dei Puritani, l’integrale della Semiramide, Il pirata di Bellini, e, infine, la monumentale Incoronazione di Poppea di Monteverdi.