Roberto Abbado

“Ho sempre ammirato la generosità, l’entusiasmo contagioso e la straordinaria capacità di lavorare con i giovani di ‪Alberto Zedda‬‬.
Quando io ero ancora studente di direzione d’orchestra mi aveva proposto di collaborare insieme a un progetto che poi non si realizzò, ma gli sono grato per aver creduto in me fin da allora e per avermi invitato poi tante volte a dirigere al Rossini Opera Festival di Pesaro.
E’ impossibile etichettare la sua vita con un solo termine perché era direttore d’orchestra, musicologo, docente, saggista, direttore artistico…aveva una conoscenza profondissima del repertorio belcantistico, ma non solo, perché era un musicista versatile e curioso. Ci ha lasciato un’eredità importante che non dovrà essere dimenticata.” Roberto Abbado